Intervista a Marinella

Chi è Marinella per Chitè?

Lei è la nostra capa-sarta, e gestisce uno dei laboratori di artigiani indipendenti con cui

lavoriamo. E’ una donna incredibile e se i capi di Chitè rispecchiano il nostro desiderio

di qualità è soprattutto grazie a lei e alla sua esperienza. Marinella è spigliata, dolce,

ottimista e soprattutto davvero paziente. E’ una di quelle donne che non si stanca mai

e che cerca sempre la soluzione adatta anche ai problemi impossibili. Lei è con noi dal

primo giorno, quando ancora non sapevamo quasi distinguere un pizzo da un tulle

ricamato, ha creduto in Chitè e ha sposato i valori in cui crediamo profondamente.

Vogliamo che tutte voi sappiate di chi sono le mani esperte che ogni giorno creano i

nostri capi. Vi portiamo con noi in un laboratorio nel cuore delle Langhe, che si raggiunge

solo in auto dopo mezzora di viaggio nelle stradine disegnate sulle colline piemontesi.

Immaginatevi una donna dal caschetto moro e il sorriso sempre stampato in volto, un

grande laboratorio con la radio sempre accesa in cui dentro lavorano 3 sarte corsettiste che

fanno del loro lavoro un’arte e creano capi secondo la nostra filosofia Slow Couture.

Conosciamo più a fondo Marinella

1) Ciao Marinella, diciamo sempre che tu sei il nostro Angelo – anche se non sfili in

passerella- e vorremmo che tutte le nostre clienti ti conoscessero e sapessero di più

su chi confeziona i capi che indossano. Presentati!

MARINELLA: Ciao a tutte, Sono Marinella, vivo e lavoro in un piccolo paese di Langa dove

coltivo ogni giorno la mia passione con tanto amore.

2) Raccontaci come hai aperto il tuo laboratorio

MARINELLA: Ho lavorato per 17 anni dalla signora Donata che mi ha insegnato questo lavoro

con tanta pazienza. Quando è arrivata all'età pensionabile ho deciso di continuare io a portare

avanti il laboratorio affiancata dalle mie amiche e colleghe Nadia e Margherita. Naturalmente

con il supporto di mio marito. 
 
3) Quali sono le sfide più difficili del tuo lavoro?

MARINELLA: Sicuramente l'organizzazione per essere sempre puntuale nel consegnare il lavoro

e curare tutti i dettagli. Con tanta buona volontà cerco sempre di fare del mio meglio. Maimulè!

(che significa "Mai mollare" in dialetto piemontese).

4) Ci racconti quanti passaggi servono a creare un reggiseno? E qual è la parte più complicata?

MARINELLA: Per confezionare un reggiseno ci sono parecchi passaggi. Dipende dal modello ma si

calcola di prenderlo tra le mani  dalle 18 alle 25 volte. La parte più difficile? La giusta arricciatura

dell elastico. 

5) Quali sono secondo te le caratteristiche che una cliente dovrebbe guardare per

capire se un capo è fatto bene?

MARINELLA: I particolari nelle cuciture e fermature per la resistenza del capo. Il punto

delle cuciture corto è sicuramente più pregiato. 

6) Sei un’imprenditrice e ogni mattina ti svegli la voglia di lavorare, disposta ad

affrontare anche le difficoltà. Cosa ti appassiona del tuo mestiere?

MARINELLA: La soddisfazione di arrivare a fine giornata e aver dato tanto e vedere i

capi finiti.
 
7) Un po’ di retroscena. Raccontaci il primo episodio che ti viene in mente quanto

pensi a Chitè e a Federica e Chiara.

MARINELLA: La prima volta che ho incontrato Federica e Chiara avevano tanto da

imparare ma qualcosa dentro di me mi diceva di aiutare queste due ragazze così

volenterose. Dopo la creazione di Chitè abbiamo affrontato e condiviso tante difficoltà

e soddisfazioni Sono fantastiche!

8) Descriviti in 3 parole

MARINELLA: Volenterosa, spigliata e dolce! 
 
9) Sei una donna artigiana ed imprenditrice e realizzi capi indossati da migliaia di

donne. La figura femminile è cambiata drasticamente negli ultimi decenni portandosi

dietro importanti conquiste soprattutto nel mondo del lavoro. Cosa ne pensi?

MARINELLA: Sicuramente la femminilità di una donna deve partire dal capo intimo ancor

prima di un abito. Le donne negli ultimi anni hanno molta piu cura della propria persona

e un bel capo intimo fa stare bene nell'affrontare le giornate. 

10) Un consiglio da esperta qual’è secondo il capo intimo che tutte le donne

dovrebbero avere nel loro cassetto?

MARINELLA: Sicuramente il body! È un capo che veste la donna in maniera perfetta. 

Ora che avete conosciuto il cuore di Chitè e capito il valore che c'è dietro ogni singolo

capo, andate a curiosare sul nostro shop e scegliete il vostro preferito!